3245 visitatori in 24 ore
 376 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Giuseppe Mauro Maschiella

Ho iniziato nel 2014 e continuo il mio hobby di scrivere poesie. Generalmente la poesia di grandi poeti esalta la bellezza nelle sue varie forme: della donna, della natura, della creazione, ecc… esaltando cosi le illusioni. Il mio modo di fare poesia è diverso: anche io a volte esalto la bellezza, ... (continua)


La sua poesia preferita:
Illusioni di marzo
Il tempo è sempre un po’ pazzo,
io sono nato a marzo.
Freddo, caldo, pioggia, neve, sole,
cadono le ultime foglie
mentre qua e là spunta un fiore.
Vento di scirocco s’alterna
a tramontana e la
primavera si veste di neve.
Torna l’inverno sul...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Anche la speranza muore
Per la prima volta
quell’estate in riviera
lei era sola, ancor
giovane, bella e bruna.
Fu vista una sera
passeggiar verso la scogliera
tirava una brezza di vento
sul mare riflessi
della luna d’argento.

Ma in quell’armonia
dentro di sè...  leggi...

La bellezza
E ti sei mai chiesta
perché eri così bella?
Rischiarava la tua luce
la notte e le
giornate piovose
durante la stagione
della vita che illude.
Quando qualcosa mancava
la tua bellezza emanava
sospiri e arrossiva il tuo viso
ad ogni mia parola...  leggi...

Love story
Su un soffio del vento,
l’amore, nel cuore mi
entra con violenza,
prende la chiave e
chiude la stanza.
All’interno un ciclone,
vortici, fulmini,
tempeste d’amore
ed improvvisa
come un tuono,
scoppia la passione.
Vestiti buttati o...  leggi...

Violini d’autunno
La musica allegra
brillante ed effimera
delle cicale e della primavera
vola lontano cercando
il suo nido perduto
nelle meste note dei violini d’autunno,
toccanti melodie
che annunciano la morta stagione
e feriscono il cuore.

Gli alberi...  leggi...

Cosi io ti amo
Io non sapevo il
luogo del tempo
né il tempo del luogo
del tuo amore.
Ricordi?
Era già notte e
il bosco tutto si offriva,
il vento ci sussurrava
tenere carezze.
Io dietro te, i passi felpati
seguivano i tuoi tesi.
Eri dell’ora...  leggi...

Giuseppe Mauro Maschiella
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Illusioni di marzo (14/02/2019)

La prima poesia pubblicata:
 
Cosi io ti amo (12/02/2019)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Pensa (20/11/2020)

Giuseppe Mauro Maschiella vi consiglia:
 Violini d’autunno (18/02/2019)
 Hiroshima (16/07/2019)
 Anche la speranza muore (21/10/2019)
 Siria (06/12/2019)
 Con te (13/06/2020)

La poesia più letta:
 
Cosi io ti amo (12/02/2019, 2863 letture)

Giuseppe Mauro Maschiella ha 6 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giuseppe Mauro Maschiella!

Leggi i 537 commenti di Giuseppe Mauro Maschiella

Giuseppe Mauro Maschiella su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/11/2020
 il giorno 27/10/2020
 il giorno 12/10/2020
 il giorno 27/09/2020
 il giorno 12/09/2020
 il giorno 28/08/2020
 il giorno 13/08/2020
 il giorno 15/07/2020
 il giorno 07/07/2020
 il giorno 06/07/2020
 il giorno 05/07/2020
 il giorno 04/07/2020
 il giorno 03/07/2020
 il giorno 02/07/2020
 il giorno 01/07/2020
 il giorno 30/06/2020
 il giorno 29/06/2020
 il giorno 28/06/2020
 il giorno 27/06/2020
 il giorno 26/06/2020
 il giorno 25/06/2020
 il giorno 24/06/2020

Giuseppe Mauro Maschiella
ti consiglia questi autori:
 Stefana Pieretti
 Giacomo Scimonelli
 Marinella Fois
 AntonellaG
 Alberto De Matteis

Seguici su:



Cerca la poesia:



Giuseppe Mauro Maschiella in rete:
Invia un messaggio privato a Giuseppe Mauro Maschiella.


Giuseppe Mauro Maschiella pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Senilità

Senilità è il secondo romanzo di Italo Svevo, fù molto apprezzato da James Joyce, che si prodigò per una buona riuscita (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Ripropongo questa poesia scritta prima della pandemia. Il testo rimane ancor più attuale, perché la maggior parte dei versi è dedicata ai reparti degli anziani, là dove finisce la vita. Purtroppo il virus ha portato via tanti anziani, molti dei quali non sono neanche passati per la terapia intensiva e non hanno rivisto i loro cari.»
Inserita il 20/11/2020  

Giuseppe Mauro Maschiella

L’ospedale

Sociale
Ed ecco l’ospedale, grigio,
silenzioso, triste.
Passando si vedon solo finestre
non si immagina
quanti sognatori ci sian dietro
senza speranza di
poter tornare indietro.
Entrando si vedono
corridoi imbiancati,
pavimenti lustri,
quadri alle pareti,
tanti reparti ove
tra giovani e anziani
vita e morte si aggirano,
uno è il reparto
ove i bimbi nascono.

Dall’ospedale si esce
nel corpo guariti
ma dentro feriti,
e chi è cosciente di
non poter uscire
si crea piccoli universi,
lune e cieli pieni di stelle
per attirare la
signora con la falce
che della sofferenza
assorbe la linfa.
Spesso uccidono la speranza
con vuote terapie
i maghi della guarigione,
onnipotenti divinità
arbitri di vite
private di altre scelte,
se non della libertà
della fuga verso la morte.

Se entri in un reparto
di geriatria senti lamenti
di gente anziana malata,
qui, ancor più l’ospedale
mostra cos’è la vita.
Senti fetore in una stanza
cupa, fredda,
come pelle morta,
odore di disinfettanti e dolore,
una tenda dagli altri
separa un letto
qualcuno è volato in alto.
Anziani senza valigia
per l’ultimo viaggio
attendono la fine,
i loro occhi quasi spenti
ti guardan straziati, ormai vinti.
Mentre dietro la curva
dell’amarezza il dolore
gioca a rimpiattino con il cuore,
la mia tristezza fa da battistrada
là nei reparti dove finisce la vita.


Club Scrivere Giuseppe Mauro Maschiella 03/09/2019 17:33| 4| 754


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Sara Acireale - Giacomo Scimonelli
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«una triste realtà si aggira
tra i reparti di un ospedale
volti senza sorriso, volti sofferenti, volti speranzosi
hai colto, in ogni verso le sensazioni e paure dei pazienti
bravo poeta complimenti!»
Club ScrivereStefana Pieretti (03/09/2019) Modifica questo commento

«Ambienti dolorosi e tristi, nei quali riporre
pensieri angosciosi, rivolti a coloro che non sanno
se avranno un domani...
Poesia apprezzata»
Club ScrivereSilvia De Angelis (03/09/2019) Modifica questo commento

«L’ospedale è un microcosmo di umanità sofferente.
Ci sono vari reparti e molte persone ricoverate, ogni persona ha il suo problema... la sua malattia.
Questa poesia mi ha fatto ricordare quando, nel 2006, per circa due mesi ho prestato volontariato in un ospedale. Girando i vari reparti mi sono accorta che il bene più prezioso è la salute. Ogni reparto era "un contenitore" dii sofferenza ma il reparto oncologia è stato quello che è rimasto più impresso nella mia mente e nel mio cuore. Versi apprezzati perché fanno riflettere.»
Club ScrivereSara Acireale (05/09/2019) Modifica questo commento

«Non si può che condividere questa riflessione del sensibile Autore... Una descrizione accurata e realistica degli ambienti ospedalieri... camere che accolgono piccoli e anziani, persone di tutte le età... e ognuno ha un sogno... cercare di uscire il prima possibile e possibilmente uscire guariti... Ma purtroppo non tutti vedranno i propri sogni esauditi... come nel reparto di geriatria che accoglie le persone anziane, malate e prossime alla morte... I loro occhi, strazianti e spenti, sono pugnalate al cuore... Pugnalate che danno vita ad una tristezza unica e inconsolabile... Poesia toccante»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (06/09/2019) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley poeta! Buona serata (Stefana Pieretti)

smiley Felice sera poeta (Silvia De Angelis)

smiley Struggente apprezzatissima poesia. Un Abbraccio (Danilo Tropeano)

smiley Versi molto apprezzati. S (Sara Acireale)

smiley Versi commoventi... un caro saluto (Giacomo Scimonelli)


Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Chi ha letto questa poesia recentemente ha anche letto:
Boa di Alessandro Sermenghi
Sogni perduti di Giuseppe Mauro Maschiella

Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it